Comunicato straordinario

Nell’Ottobre del 2004 Michael Schumacher vinceva il suo settimo titolo mondiale con la Ferrari, il Campionato di Serie A vedeva seconde in classifica il Milan di Ancelotti e il Lecce di Zeman e in prima posizione la Juve di Capello che a fine anno vincerà lo Scudetto (poi revocato). Il colpo del mercato estivo fu Emerson alla Juve per 28 milioni di Euro. Il Toro di Mezzano, Pinga e Marazzina partiva con i favori del pronostico nel Campionato di Serie B in cu si sarebbe poi classificato secondo e quindi promosso. Al cinema spaccava Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, in TV Bonolis e i pacchi. E si era in pieno Governo Berlusconi bis.
In questo scenario per la prima volta e per quindici anni a seguire partiva anche il Campionato di Calcio a8 e Calcio a5 Balon Boys che vedeva ai nastri di partenza 72 squadre partecipanti. Alcune di loro ci sono ancora e sono invecchiate con me…penso ai Blues e alla CRC, presenti in tutte le edizioni, al Quadrifoglio e alle Furie dalla seconda in poi; altre mitiche compagini si sono aggiunte in seguito segnando la storia del Campionato (Real No Limits, Dinamo Grugliasco, la Dynamo Rossini, l’Armata Brancaleone, “Sua Maestà il Santa Rosalia”, Sport Magic Box, Ciesse, New Team, Ravanello, i Fanneunpaio, Pronto Assistance, Sadim, Futbolito, DCDA, Rayo Vallettano, la mia San Isidro, il Verderame, il Vito United e tantissime altre). Parecchi ragazzi che diventeranno i protagonisti del Balon Boys di oggi in quegli anni giocavano a pallone nel cortile dell’asilo o della scuola elementare.                             Per la prima volta dal 2004 l’ottobre del 2020 non vedrà partire il Balon Boys. Ma non temete perché siamo vivi e vegeti e la partenza del XVII° Campionato è solo “rinviata a data da destinarsi”. Per il momento, DPCM alla mano, la storia del Balon Boys riprenderà il suo glorioso cammino dal 16 Novembre. Se gli sviluppi e gli scenari dovessero peggiorare ( e mi sembra che stiamo purtroppo andando in questa direzione) rinvieremo ancora e ancora in attesa del semaforo verde. Il Balon Boys si farà, probabilmente con un format diverso, ma ribadisco che si farà. Le squadre iscritte rimangono tali, il Maracanà, la Bombonera, il Velodrome, l’Old Trafford e tutti gli altri nostri stadi virtuali sono pronti per la riapertura: l’erba sintetica è rasata alla perfezione, gli arbitri hanno oliato i fischietti e il vostro organizzatore di quartiere non molla.
La scelta della sospensione è stata ponderata e ben valutata con i consulenti e gli Enti di promozione sportiva alla luce del decreto, delle precisazioni sul decreto, sulle FAQ del Ministero e sui nuovi protocolli. La possibilità di ricorrere ad alcuni escamotage per aggirare le regole NON è mai stata presa in considerazione, a differenza di qualche altra organizzazione che si crede più furba e più scaltra. Il momento è difficile per tutti (per me anche più difficile se possibile) ma la salute, la responsabilità e la convivenza civile vanno trattate con il massimo rispetto.
Un sentito grazie va a tutti coloro e siete tanti che in questi giorni si sono fatti sentire per un saluto e un incoraggiamento e a tutti i miei preziosissimi collaboratori, Roberto e Aldo su tutti.
Un caloroso abbraccio virtuale dallo Staff del Balon Boys e in particolare dal vostro affezionatissimo organizzatore di quartiere Enrico Franci.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *