Regolamento

REGOLAMENTO UFFICIALE CHAMPIONS FIVE BALON BOYS

Qualsiasi ricorso, richiesta di rinvio e/o segnalazione deve essere spedito a disciplinare@turinsportevent.it non è possibile effettuare reclami o richieste in sede, via Whatsapp o nell’impianto di gioco, l’unico che può richiedere un colloquio con gli organizzatori è il responsabile di squadra, che verrà ricevuto da solo tassativamente su appuntamento.
REGOLE PRINCIPALI

– NEL CASO IN CUI LA SQUADRA VENGA ESTROMESSA DAL CAMPIONATO NON VERRA’ ELARGITO NESSUN RIMBORSO
– PER LE SQUADRE CHE PAGANO NELLA VERSIONE ”RATEALE” LA QUOTA CAMPO VA CONSEGNATA ALL’ARBITRO INSIEME ALLA DISTINTA PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DEL MATCH, IN CASO CONTRARIO L’ARBITRO NON FARA’ DISPUTARE L’INCONTRO.
-GLI SPOGLIATOI VANNO LASCIATI IN MANIERA CONSONA, QUALSIASI DANNO ARRECHERA’ LA SOCIETA’ VERRA’ MULTATA.
– SI RICORDA CHE TUTTI I TESSERATI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DEL CERTIFICATO MEDICO PER DISPUTARE IL CAMPIONATO. IL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA/SQUADRA DEVE RACCOGLIERE TUTTI I CERTIFICATI MEDICI E AVERLI A DISPOSIZIONE IN CASO GLI VENGANO RICHIESTI.
– NON SARA’ PERMESSO L’INGRESSO IN CAMPO DI TESSERATI SENZA ESSERE PRIMA STATI RICONOSCIUTI DAL DIRETTORE DI GARA
– LA RICHIESTA DI SPOSTAMENTO DI UNA PARTITA DI CALCIO A 5 DOVRA’ ESSERE RICHIESTO ALMENO QUINDICI GIORNI PRIMA DELLA MEDESIMA . NEL CONTEGGIO SONO ESCLUSI I SABATI E LE DOMENICHE; PER IL RECUPERO VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE ESCLUSIVAMENTE LE DISPONIBILITA’ DELLA SQUADRA AVVERSARIA;
– GLI SPOSTAMENTI DI UNA PARTITA DI CALCIO A 8 VERRANNO PRESI IN CONSIDERAZIONE SOLO NEL CASO IN CUI, IN ACCORDO CON LA SQUADRA AVVERSARIA E VERIFICANDO LA DISPONIBILITA’ DEL CAMPO SI POSSA RECUPERARE LA PARTITA NELLA STESSA SETTIMANA DELLA CALENDARIZZAZIONE. LA RICHIESTA DEVE ESSERE PRESENTATA ALMENO DIECI GIORNI PRIMA. NEL CONTEGGIO SONO ESCLUSI I SABATI E LE DOMENICHE
– EVENTUALI COMUNICAZIONI DI IMPOSSIBILITA’ A PARTECIPARE AD UNA PARTITA DI CAMPIONATO DEVE ESSERE TASSATIVAMENTE EFFETUATA ENTRO LE 18.00 DEL GIORNO PRIMA DELLA PARTITA, ALTRIMENTI VERRA’ INFLITTA LA SANZIONE DI MANCATA PRESENZA IN CAMPO SENZA PREAVVISO.
– NESSUNA PERSONA NON TESSERATA PUO’ ENTRARE IN CAMPO;
– AI PLAY-OFF SARANNO SORTEGGIATE LE SQUADRE QUALIFICATE
– SARA’ COMPITO DEL PRESIDENTE DELLA SQUADRA INFORMARE I GIOCATORI SU TUTTI I PUNTI DEL REGOLAMENTO;
– PER QUALSIASI COMUNICAZIONE POTETE CONTATTARE IL 3488299422 O IL 3933322689
– PER EVENTUALI INFORTUNI DOVETE CONTATTARE LA SEDE ENTRO 24 ORE DAL SINISTRO PER APRIRE LA PRATICA;

LEGGERE ATTENTAMENTE IL REGOLAMENTO
PREMESSA:
LO SPIRITO CHE DARA’ VITA AL CAMPIONATO SI FONDA SUL PRINCIPIO DI CALCIO AMATORIALE CHE DEVE ESSERE RISPETTATO E SVILUPPATOIN TUTTE LE SUE FORME, IL SOGNO E’ QUELLO CHE TUTTI NOI ABBIAMO AVUTO DA BAMBINI: LA COPPA DALLE GRANDI ORECCHIE. NOI, OGGI, VI DIAMO LA POSSIBILITA’ DI REALIZZARLO. LE SQUADRE CHE NON RISPETTERANNO TALE NORMATIVA VERRANNO ESTROMESSE DALLA MANIFESTAZIONE (Art. 7)
CALCIO A5
La presente integrazione fa riferimento al Regolamento Ufficiale edito dalla FIGC, lega Nazionale Dilettanti calcio a 5
Rispetto alla scorsa edizione l’associazione modifica le seguenti regole.
– Un Time out a squadra durante tutto l’arco dei cinquanta minuti;
– vengono conteggiati i falli cumulativi anche quando l’arbitro concede la norma del vantaggio

Diversamente al Regolamento FIGC applica invece le seguenti regole
– si possono usare solamente scarpe da calcetto o da ginnastica (non da calcio a 11 o comunque con tacchetti alti)
– Non sono ammesse le scivolate, tranne col giocatore avversario a palla lontana

Art 1 Durata incontri
Le partite durano 50’ (suddivise in due tempi da 25’ ciascuno) e l’intervallo fra i due tempi ha una durata massima di 5’ a discrezione dell’arbitro. Al suono della campanella di cambio d’ora degli impianti sportivi o ai primi secondi dell’ora successiva, la partita deve intendersi terminata salvo la non presenza di altre squadre in attesa di giocare o particolare severità dell’impianto. Sarà comunque l’arbitro a decidere se continuare o meno la partita.

Art 2 Consegna distinte, riconoscimento atleti e appello
La distinta ufficiale di gioco debitamente compilata in duplice copia, i tesserini e le carte d’identità (o altro documento in corso di validità che accerti l’identità personale del giocatore) devono essere consegnati entro 15’ antecedenti l’ora fissata d’inizio gara. Si ricorda che se sul tesserino è presente una fototessera precedentemente timbrata dai nostri uffici, si potrà omettere la presentazione della carta di identità. Se al momento dell’appello, i giocatori non si fanno riconoscere con un documento non possono partecipare all’incontro. Nel caso in cui il responsabile della squadra avverta del ritardo di qualche atleta inserito in distinta esso, prima di entrare in campo, deve farsi riconoscere dall’arbitro a gioco fermo. Un giocatore non riconoscibile (senza documento d’identità) non potrà prendere parte alla gara. In assenza del tesserino invece, il presidente della squadra dovrà dichiarare l’effettivo
tesseramento del giocatore che dovrà comunque esibire un documento di identità. La dichiarazione non veritiera del
presidente,verificata dal giudice sportivo, porterà alla squalifica della squadra dal campionato. Se una squadra non si presenta in campo entro dieci minuti dall’ora indicata nel calendario con almeno tre giocatori perderà la partita a
tavolino, salvo consenso scritto della squadra avversaria a disputare la partita con tempi ridotti . Non è consentito l’ingresso sul terreno di gioco a persone non tesserate anche in vesti dirigenziali. In panchina possono andare solo ed esclusivamente due dirigenti a squadra, essendo un campionato maschile non è consentito l’ingresso alle persone di sesso femminile (salvo eventuali comunicazioni da parte dell’organizzazione tramite la disciplinare).

Art 3 Pallone
Ogni squadra deve essere munita di due propri palloni regolamentari n° 4 a rimbalzo controllato per il calcio a 5 e
palloni regolamentari n° 5 per il calcio a 7. E’ prevista una sanzione per chi non rispetta tale norma (vedi art.13).

Art 4 Divisa di riserva
La squadra che gioca in casa (o quella prima nominata) deve essere munita di una divisa di riserva, oppure di pettorine (obbligatoriamente numerate), di colore diverso da quella ufficiale, è severamente vietato esporre loghi e/o simboli di altre organizzazioni e di natura commerciale, politica e religiosa se non autorizzati dall’organizzazione, qualsiasi scritta o logo deve essere comunicata ed autorizzata. Nel caso in cui la squadra non abbia la possibilità di giocare con un altra maglia deve provvedere a coprire i loghi, previa la sconfitta a tavolino se ciò non dovesse accadere.

Art 5 Partite da recuperare per l’inagibilità del campo Il recupero delle gare rinviate per l’inagibilità del campo viene stabilito dall’organizzazione, naturalmente in base alla disponibilità degli impianti. Nel caso le partite di una giornata di un intero girone, dovessero essere rinviate tutte per inagibilità del campo, l’organizzazione potrà decidere di annullare l’intera giornata di calendario, in questo caso tutte le squadre otterranno tre punti. Nel caso ci fosse l’impossibilità di recuperare una partita per cause eccezionali si concederanno i tre punti a entrambe le squadre. In caso di vittoria a tavolino le squadre possono svolgere un amichevole, concordandola con gli organizzatori. In tutti i casi non è previsto il rimborso delle partite non disputate.

Art 6 Squadre a pari merito
Nell’eventualità di squadre piazzatesi a pari merito in classifica nei gironi di qualificazione ai play-off, ,vengono presi in considerazione (nell’ordine) i seguenti criteri:
– risultato dello scontro diretto
– differenza reti (prima quella dello scontro diretto e poi quella generale)
– maggior numero di reti segnate
– minor numero di reti subite
– media fair play

Art 7 Squalifiche
Al giocatore che, nell’arco della stagione, raggiungerà la somma di 4 ammonizioni (oppure 8, 12 e così via) verrà
comminata una giornata di squalifica. In caso di espulsione diretta si avrà una squalifica automatica di minimo 1
giornata. Ogni Società è tenuta ad informarsi sulle eventuali squalifiche dei propri tesserati prendendo visione del
Comunicato Ufficiale disponibile presso l’ufficio o consultando il sito internet WWW.TURINSPORTEVENT.IT.
La squalifica di un giocatore per 4^ ammonizione o di espulsione a partita conclusa deve essere scontata nella prima
partita utile dalla pubblicazione del Comunicato Ufficiale, mentre in caso di espulsione diretta il giocatore interessato deve comunque saltare la partita successiva a quella in cui è stato espulso. Se un giocatore, subisce una squalifica con più di tre giornate e non riesce a scontare la squalifica nel campionato in corso, dovrà scontare le restanti giornate nel campionato successivo. Nel caso la squadra non si dovesse riscrivere verrà multata la squadra con 10,00 € per ogni giornata rimasta in sospeso.
La lealtà, la sportività e l’agonismo sportivo sono alla base di questo torneo.
Saranno squalificati per tutto il campionato in corso e per quelli futuri di giocatori che si rendano partecipi di episodi
violenti nei confronti dell’arbitro e di altri giocatori.
Saranno molto severe le sanzioni per proteste e comportamenti minacciosi e/o offensivi.
Saranno più pesanti le squalifiche per giocatori recidivi.
Nel caso due o più giocatori della stessa squadra si rendano partecipi di fatti gravi, potrà essere presa la decisione di
escludere l’intera squadra dal campionato e non verrà elargito nessun rimborso per la medesima.

Art 8 Segnalazioni, reclami, ricorsi
I ricorsi dovranno essere presentati in forma scritta entro 24 ore dal termine della gara e non potranno riguardare errori o sviste arbitrali. Le squadre potranno presentare ricorso entro l’uscita del comunicato successivo all’episodio contestato. Le decisioni prese dal Giudice sportivo in merito ai ricorsi sono inappellabili e vengono pubblicate sul Comunicato Ufficiale. I trofei non ritirati entro la sera della premiazione non verranno più consegnati, così come i giochi di maglie omaggio.

Art 9 Spostamento gare
Per il calcio a 5 bisogna mandare la mail a disciplinare@balonchampions.it e non verranno presi in considerazioni spostamenti con meno di 15 giorni lavorativi di preavviso. Nel conteggio sono esclusi i sabati e le domeniche. La squadra che subisce lo spostamento deciderà la data del recupero assieme l’organizzazione, valutando la disponibilità dei campi. Le squadre che hanno già una partita da recuperare non possono effettuare ulteriori rinvii e non può essere loro chiesto di spostare una gara. Non è consentito spostare partite la prima giornata e nelle cinque settimane che precedono i play-off e nei play-off stessi, inoltre le squadra non possono concordare tra di loro nessuno tipo di spostamento, rinvio, anticipo o posticipo se non parlano con l’organizzazione.

Art 10 Tesseramento atleti
Non è consentito il tesseramento di alcun giocatore privo di certificato medico abilitante all’attività praticata.
Sarà cura del presidente dell’associazione/squadra raccogliere i certificati medici. Non è consentito far giocare un
giocatore nello stesso campionato in due squadre diverse, anche se in gironi differenti, pena la sconfitta a tavolino per 6-0 in tutte le partite in cui è stato inserito in distinta. Si potranno effettuare tesseramenti straordinari fino al 28/2/2019. Non è consentito il tesseramento di giocatori che militino nei campionati nazionali professionisti in Serie B o Serie A di calcio a 5 e di Eccellenza, Serie D, Lega Pro, Serie B e Serie A di calcio a 11. E’ possibile tesserare giocatori che partecipano a campionati differenti del Champions Five, purchè venga comunicato in ufficio, è consentito l’utilizzo di un Under 21 fuori quota dalle limitazioni

Art 11 Play off
Nei play off le squadre che si sono affrontate nello stesso girone non si rincontreranno tra di loro.

Art 12 Cauzione
La cauzione viene svincolata a partire dalla fine del campionato e qualora non venisse riscossa entro l’ultima giornata o girata per altri campionati, la società interessata non potrà più riscuoterla per problemi legati ai bilanci dell’ente.

Art 13 Sanzioni
– Società che schiera giocatore militante nei campionati Figc A e B di calcio a 5
– Società che schiera giocatore militante nei campionati Figc di Eccellenza, Serie D, Lega Pro, Serie B e Serie A
· Partita persa a tavolino (0-6) per ogni gara in cui detto giocatore è stato schierato
· 3 punti di penalizzazione in classifica
· Multa di € 50,00
– Squadra che comunica entro le 18.00 del giorno antecedente in ufficio la propria impossibilità a disputare l’incontro
· Multa di €25 (le squadre in rateale devono in aggiunta saldare anche la quota campo di €45)
– Squadra che non si presenta in campo senza preavviso o che si rifiuta di giocare (almeno 24h):
· Partita persa a tavolino (0-6)
· Multa di € 75,00 (le squadre in rateale devono in aggiunta saldare anche la quota campo di €45)
– Società che schiera giocatore non tesserato:
· Multa di €100,00
· Partita persa a tavolino (0-6) 3 punti di penalizzazione
– Squadra che si presenta nell’impianto senza pallone regolamentare
· Multa di € 15
– Società che schiera giocatore squalificato:
· Partita persa a tavolino (0-6) · 3 punti di penalizzazione
· Multa di € 50,00
· Squalifica giocatore raddoppiata
– Espulsioni e Ammonizioni
· Multa che parte da 50,00 € e aumenta in base alle giornate inflitte al giocatore per intemperanze.
– Intemperanze di tifosi, sostenitori e dirigenti:
· Multa fino a € 100,00 alla Società ritenuta responsabile (responsabilità oggettiva).
– Si riterranno responsabili e sanzionabile di lunghe squalifiche, i tesserati che sulle proprie pagine dei social
network (qualsiasi tipo di social network), nelle interviste e in altre fonti attendibili, diffameranno e/o
danneggeranno con insulti e/o dichiarazioni di qualsiasi altro genere non veritiere secondo l’organizzazione, essa
procederà in tutte le sedi competenti contro chi non rispetterà tale regola.
Per quanto riguarda la mail per ricorsi e segnalazione fare sempre riferimento a disciplinare@turinsportevent.it. Le multe comminate non vengono detratte dalla cauzione, devono essere estinte entro la settimana in cui vi è la notifica delle stesse (pubblicazione sulla disciplinare La Società per 2 volte consecutive, non si presentasse ad un incontro senza avvisare, viene considerata ritirata dal campionato stesso e la sua cauzione incamerata. Nel caso una squadra venga estromessa o si ritiri nel girone di andata, tutte le squadre vinceranno tutte le partite contro la medesima 6-0 a tavolino. Invece se il ritiro o l’estromissione si verifica nel girone di ritorno, verranno confermati i risultati ottenuti nel girone di andata e si infliggerà la sconfitta a tavolino per le partite di ritorno. Invece se il ritiro o la squalifica della squadra si verifica a soli tre giornate dal termine del campionato, si provvederà a far vincere a tavolino esclusivamente le squadre impegnate nelle ultime partite. La squadra vincitrice della coppa Fair Play sarà la squadra con meno ammonizioni ed espulsioni.

Art 14 Assicurazione
IN CASO DI SINISTRO, L’ASSICURATO DOVRA’ CONTATTARE CON LA NECESSARIA DOCUMENTAZIONE (FOGLIO OSPEDALIERO) ENTRO 24 ORE LA SEDE TURIN SPORT EVENT ,DOVE VERRANO FORNITE TUTTE LE INFORMAZIONI PER L’APERTURA DELLA PRATICA. ASSICURAZIONE PER INFORTUNI A PARTITE DAL 3% D’INVALIDITA’

Art 15
Tutti i giocatori che scendono in campo accettano automaticamente il regolamento e danno il consenso alle riprese di video e/o foto.

Art 16
Le squadre per presentare ricorso hanno 24 ore di tempo, bisogna tassativamente mandare una mail a disciplinare@turinsportevent.it in
caso di ritardo i ricorsi non verranno presi in considerazione e verranno cestinati.

Il Regolamento sopra riportato è quello accettato dalle squadre sulla modulistica d’iscrizione, prima del campionato ed ha validità per la stagione sportiva in corso

CROSS SSD ARL si riserva di adire a vie legali per recuperare eventuali crediti sospesi, anche in caso di estromissione della squadra (o B.A.S.) inadempiente, rivalendosi in primis sul responsabile formale della squadra, come risulta dall’apposito modulo di iscrizione, e in secondi sugli iscritti.
Tutte le squadre premiate che per qualsiasi motivo NON si presenteranno alla PREMIAZIONE alla data stabilita da CROSS SSDARL, saranno considerate rinunciatarie al premio stesso e non avranno più il diritto di pretenderlo. I premi devono necessariamente essere ritirati entro la fine del mese di ottobre della stagione successiva: le squadre che non ritireranno il premio entro questo termine saranno considerate rinunciatarie. RESPONSABILITA’: CROSS SSD ARL declina ogni responsabilità per quanto possa accadere a persone o cose prima, durante e
dopo le gare del Torneo. Per tutti i casi tecnici non citati espressamente dal presente regolamento ci si rifarà al Regolamento Ufficiale FIGC.